Voglia di arricchire il tuo CV?

Desideri fare un'esperienza di stage all'estero per arricchire il tuo curriculum, affacciandoti al mondo del lavoro in un ambiente familiare e professionale allo stesso tempo?

La sede di Innsbruck offre la possibilità di svolgere al suo interno tirocini in due aree specifiche: lingua e didattica italiana e comunicazione e marketing.

Inoltre, dà l'opportunità di svolgere parte del tirocinio presso il Consolato Onorario d'Italia a Innsbruck. 

L’Istituto collabora con la Fondazione Enrico Mattei e numerose università, per scoprire quali clicca qui.

Negli allegati a seguire troverete tutte le informazioni in merito:


 

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni potete scrivere al nostro Ufficio Tirocini all’indirizzo Email: tirocinio@dante-innsbruck.at

Per la candidatura inviare allo stesso indirizzo il curriculum vitae. Seguirà colloquio telefonico con il Presidente Pietro Salituri.

 

 

Clicca qui per trovare altre informazioni utili sulla città e sulla ricerca di un alloggio!

Qui invece le  testimonianze dei nostri ex stagisti!

Progetto formativo Consolato Onorario d'Italia a Innsbruck 

I nostri ex stagisti

L’idea di passare i tre mesi più caldi dell’anno a svolgere un tirocinio presso l’istituto Dante Alighieri di Innsbruck era inizialmente una sfida, a mio avviso, parecchio impegnativa. Non è passata nemmeno una settimana perché mi ricredessi.  Qui, ho avuto modo di lavorare assieme a persone con una formazione diversa dalla mia ed entrare in contatto con logiche e sistemi di tipo aziendale.  

Tutto ciò, all’interno di un contesto di autonomia e leggerezza: sono stato accolto all’interno di un gruppo di lavoro affiatato e giovane che stimolava il lavoro e ha aiutato a trascorrere le giornate in assoluta tranquillità. Ognuno qui è libero di scegliere il proprio ruolo, basta avere il coraggio di chiedere.

LUCA FIAMMENGO

Università degli Studi di Torino

Dalla Nordkette al Patscherkofel, dal fiume Inn al fiume Sill si stende l’attività della Dante di Innsbruck, l’Istituto italiano di cultura dove ho svolto il mio tirocinio post-laurea. È tra le Alpi, che ho potuto sentirmi parte di un team, con cui lavorare al raggiungimento di un obiettivo comune. Ho potuto, inoltre, mettermi alla prova in un ambito - più lontano dalla mia formazione umanistica - come il marketing e la comunicazione. Infine, tra un progetto e l’altro, la Dante si è rivelata un porto sicuro, non dove approdare, ma dal quale spiegare le vele verso il futuro.

MARTA CRESCIMBELLO

Università degli Studi dell'Aquila

Il tirocinio alla Dante Alighieri per me è stato come un salto nel vuoto: quando ho preso l'aereo, non sapevo esattamente cosa mi aspettasse a Innsbruck. Si è rivelata una delle esperienze più stimolanti della mia vita.

Da studentessa di lingue e letterature straniere, ho deciso di uscire dalla mia comfort zone e fare il tirocinio nell'area marketing della Dante, un ambito a me sconosciuto e inesplorato.

Per fortuna, questo non è stato mai un problema: nessuno mi ha mai lasciata sola. Dal primo momento il presidente Piero mi ha fatto capire di essere arrivata a una fonte in cui placare la mia sete di conoscenza: infatti, porto a casa con me nuove competenze e una nuova sicurezza in me stessa, poiché le mie idee non sono mai rimaste inascoltate.

Grazie alla travolgente energia di Sara (segreteria), alla dolce pazienza di Antonella (amministrazione) e al feeling creato velocemente con i miei colleghi e compagni di avventura, sono riuscita a sentirmi a casa.

Devo un enorme grazie alla Dante, per essere stata un rifugio sicuro, per avermi insegnato così tanto e per avermi fatta sentire parte importante di una squadra.

MANUELA MICCOLIS

Università degli Studi di Sassari

Rivoluzione: s.f., ‘ogni processo di cambiamento che finisca per determinare il mutamento di un assetto dato’.

 

Questo è stata per me la Dante Alighieri di Innsbruck. Ho condotto qui un tirocinio durato sei mesi, che mi ha permesso di imparare ben oltre ciò che prometteva: ho preparato lezioni, imparato a parlare davanti a una classe, ideato e realizzato molti progetti, ma la mia rivoluzione è stata dovermi mettere in gioco, scoprire le mie debolezze e le mie paure per poi affrontarle: ho dunque imparato ad essere me stessa, di certo il dono più bello che potessi ricevere qui. 

MARTINA MILETO

Università degli Studi "La Sapienza" di Roma

La Dante è il rifugio sicuro di chi decide di vivere un’esperienza all’estero, è sentirsi a casa nonostante la distanza dal proprio paese, è imparare ad amare e rivalutare le proprie radici. Il lavoro svolto qui è stato entusiasmante e stimolante, mi ha aiutato ad accrescere le mie competenze nel settore del marketing e a lavorare in squadra con dei fantastici colleghi, diventati, in maniera spontanea e naturale anche amici. Il clima che si respira alla Dante è favorevole a chi è affamato di conoscenze e vuole diffondere orgogliosamente la propria appartenenza. Il presedente Piero in primis e tutti gli altri membri del team sono estremamente disponibili, sempre generosi nel trasferire la loro esperienza ai tirocinanti e mai avari di buoni consigli professionali. Fare tesoro di questo traineeship potrà sicuramente agevolarmi nelle mie future occupazioni lavorative, dunque se è vero che lascio qui un sacco di ricordi e piacevoli amicizie, porto con me altrettanta esperienza e positività.

PIERLUIGI DE SIMONE

Università degli studi di Salerno

“Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”: affermazione che descrive perfettamente il mio tirocinio alla Dante Alighieri di Innsbruck. Qui ho scoperto che la mia passione per la didattica e per l’insegnamento è ancora più grande di quanto potessi credere. Un ringraziamento speciale va alla mia tutor, Susanne, perché mi ha fatto conoscere a pieno il mondo dell’insegnamento dell’italiano e ha creduto fin dall’inizio nelle mie capacità, affidandomi, ad esempio, il compito di creare un “Diplomprüfung” e di tenere un corso individuale. La Dante non è solo un luogo di lavoro, ma è soprattutto un pezzo di cuore, perché le persone che incontri qui, prima di essere dei semplici colleghi, sono degli amici.

NOEMILYN PASUMBAL MAYUGA

Università degli Studi di Bologna

«Dovete essere una spugna!», con questo consiglio è iniziato il mio tirocinio alla Dante: in questi tre mesi ho cercato di capire, imparare, mettermi alla prova quanto più potessi e sono certa di tornare a casa con molta più consapevolezza di me stessa e delle mie capacità.

Durante il mio tirocinio in marketing, ho potuto testare le mie capacità organizzative e relazionali occupandomi di diversi progetti, in particolare della Settimana del libro Italiano, gettando le basi per il lavoro che futuri tirocinanti potranno continuare.

Ma cos’è la Dante? Sicuramente, prima di essere un luogo di lavoro, è una famiglia: le persone sono l’anima dell’Istituto e nel periodo di tirocinio diventano dei punti di riferimento, sempre disponibili nei momenti di difficoltà e sempre pronti a farti fare una risata non facendoti mai sentire “la nuova arrivata”.

CARMEN AMOROSO

Università degli Studi di Salerno

Se dovessi fare un paragone tra la Dante e “Game of thrones”, Sara (Responsabile segreteria) sarebbe sicuramente Daenerys Targaryen: bionda guerriera che rompe le catene di tutti gli schiavi-tirocinanti per donar loro la libertà alle 16.45. Prosegue il suo cammino impervio tra corsisti e insegnanti perché il trono di spade spetta a lei.

Di conseguenza, Antonella (Responsabile Amministrazione) sarebbe Missandei, schiava interprete degli schiavi stessi, liberata da Daenerys e diventata sua fedele consigliera.

Martina (Responsabile ufficio tirocini) sarebbe senza dubbio Arya, ragazzina che rifiuta il suo futuro da Lady per diventare una brillante spadaccina, un’abile arciera e una maestra di Register.

E Graziella (Coordinatrice PLIDA) Indubbiamente sarebbe Tyrion Lannister: abile stratega, deve destreggiarsi tra esami e certificati PLIDA.

Ilde (Responsabile dei corsi) a questo punto non potrebbe che essere Melisandre, strega suggeritrice, ha il  vero potere ma non lo dà a vedere.

Susanne (Responsabile tirocinio in didattica) per la sua bellezza e per la sua intelligenza non potrebbe che essere Catelyn Stark: sempre presente, dispensatrice di saggezza, elegante signora, è un po’ la mamma di tutti i tirocinanti.

Anna (Responsabile marketing) potrebbe essere Theon Greyjoy: un po’ dentro e po’ fuori, alla fine si dimostra indispensabile.

E Piero? Piero (Presidente) è sicuramente Drogon, uno dei draghi di Daenerys. Poco presente nella serie, ma indispensabile: volteggia sulla Dante a sua protezione, sputa fuoco per la maggior parte del tempo ma nei momenti più difficili è sempre pronto ad abbassare le ali per permetter di salire sul suo dorso e volare.

TOMMASINA PARISE

Università Cattolica del Sacro Cuore di MIlano

Il tirocinio presso l'istituto italiano Dante Alighieri a Innsbruck è stato per me un periodo di transizione durante il quale ho vissuto le dinamiche di un ambiente lavorativo e ho compreso cosa voglio dal mio futuro.

Il mio compito principale è stato occuparmi della creazione del sito web per il Festival del Cinema Italiano: ciò mi ha permesso di acquisire nuove competenze in campo digitale e nella creazione di eventi. Tuttavia, il valore più grande è stato nelle sfide affrontate e nella comprensione dei miei punti di debolezza.

Consiglio la Dante a chi voglia sfruttare i vantaggi di una no profit: la libertà individuale e la possibilità di confrontarsi facilmente con i dirigenti. Sconsiglio l'esperienza a chi voglia trovarsi tutto pronto, aspetti che qualcuno gli dica cosa debba fare e non si voglia mettere in gioco: dovete essere pronti a prendere l'iniziativa, proporre e contattare per sfruttare al meglio questo tirocinio.

MIRKO DE VICARIIS

Università degli Studi di Ferrara

L'esperienza di tirocinio alla Dante, da settembre a dicembre, mi ha dato la possibilità di avvicinarmi al mondo del marketing e di poter organizzare la terza edizione dell'evento Festival del Cinema Italiano di Innsbruck", per il quale ho anche comunicato con agenzie cinematografiche e redazioni giornalistiche.

L'esperienza di tirocinio non è solo un'esperienza lavorativa ma anche un'esperienza di vita che aiuta a sviluppare la propria indipendenza, ad affrontare autonomamente situazioni positive e negative e a conoscere meglio se stessi.

GIADA FILIPPINI

Università degli Studi di Verona

Il camminare presuppone che ad ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e anche che qualcosa cambi in noi. La mia avventura alla Dante di Innsbruck può essere riassunta così. In 4 mesi ho imparato a confrontarmi con realtà di volta in volta diverse che inevitabilmente mi hanno cambiata e fatta crescere. È stata un'esperienza di tirocinio positiva soprattutto grazie alla mia tutor, la prof. Susanne LInser, con la quale si è creata un'intesa umana e lavorativa immediata e che mi ha dato una possibilità concreta di lavoro sul campo.

Consiglio un tirocinio del genere a chiunque voglia uscire dai propri schemi, mettersi in gioco e confrontarsi con diverse realtà lavorative e umane.

ELEONORA DE ROSSI

Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

Fare domanda di tirocinio alla Dante Alighieri di Innsbruck è stata una delle cose migliori che abbia mai fatto! Sono arrivata qui insicura, super agitata, indecisa su quello che avrei voluto fare da grande, spaventata da quello che avrei potuto trovare e dal fatto che il tirocinio non mi sarebbe piaciuto per niente. Mi sbagliavo!

In questi sei mesi sento di essere cresciuta e di essere diventata più sicura di me stessa: con il tirocinio in didattica ho sperimentato da vicino cosa voglia dire insegnare e trasmettere qualcosa agli altri, e vedere anche solo dei piccoli risultati è stato molto soddisfacente! 

La Dante Alighieri non è stata solo un luogo di lavoro per me: è un posto in cui ho conosciuto persone solari, belle ed emozionanti, capaci di farti sentire a casa sempre, anche quando casa tua ti manca da morire.

ANTONELLA GRISOLIA

Università degli Studi di Napoli L'Orientale

Ho svolto il mio tirocinio della durata di tre mesi presso l’Istituto Italiano Dante Alighieri di Innsbruck. L’ambito in cui l’ho svolto è stato quello della didattica, ma ho avuto anche l’occasione di partecipare ad attività di marketing. Grazie a questa esperienza ho provato per la prima volta quello che era un ambiente lavorativo e mi ha dato la possibilità di cimentarmi all’interno di un campo che mi affascinava da sempre. Oltre ad assistere a diverse lezioni, vedere diversi metodi di insegnamento, questo tirocinio, in più, mi ha fornito l’occasione di lavorare a diverse attività, partecipare all’organizzazione di vari eventi e scoprire realmente le mie capacità. Fin da subito l’ambiente che mi si è presentato e tutto lo staff della Dante mi hanno fatto sentire parte integrante di questa realtà, di cui è stato un vero piacere far parte.

ARIANNA GIOVANETTI

Università degli Studi di Parma

Il tirocinio in didattica presso l'Istituto Dante Alighieri di Innsbruck mi ha permesso di esplorare a 360 gradi il mondo dell'insegnamento dell'italiano all'estero.

La partecipazione alle lezioni svolte nella sede dell'istituto e nelle scuole austriache, l'assistenza agli esami di certificazione di lingua, l'opportunità di contribuire alla realizzazione di eventi culturali hanno reso questo tirocinio estremamente interessante e altamente formativo.

Ho avuto modo di apprezzare quanto sia  importante l'operato della Dante Alighieri per la promozione dell'italiano e dell'Italia all'estero e sono contenta di aver partecipato alle attività dell'istituto.

SIMONA SAMMARCO

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa

Ho svolto il mio tirocinio presso l’Istituto Dante Alighieri di Innsbruck da febbraio ad aprile 2018 nell’ambito della didattica. E’ stata un’esperienza estremamente formativa che mi ha dato la possibilità di mettermi alla prova. Grazie alla mia tutor, Susanne Linser, ho avuto l’occasione, non solo di assistere all’insegnamento dell’italiano, ma anche di preparare una mia lezione e di esporla davanti alla classe. Non credevo sarei stata all’altezza, invece quest’opportunità ha dato grandi risultati: sentirsi a proprio agio davanti agli alunni, vederli attenti ed interessati e la cosa più importante constatare nel corso delle successive lezioni che avevano appreso bene quanto avevo spiegato in classe. Questo tirocinio in didattica mi ha dato inoltre l’occasione di cimentarmi nella creazioni di esami e di creare anche miei progetti personali. In particolare la creazione di un fumetto per l’insegnamento d’italiano insieme ad un’altra tirocinante, che mi ha dato anche modo di dedicarmi alla mia grande passione per il disegno. Questo progetto, insieme anche ad altri affrontati nel corso dei tre mesi, mi ha inoltre avvicinato molto all’ambito del marketing, facendomi capire eventuali dinamiche e procedimenti. 

THEA RONCHI

Università degli studi di Bologna

Quando sono arrivata alla Dante di Innsbruck non ero convinta di aver fatto la scelta giusta perché non ero sicura di quello che volevo fare. Alla Dante mi è stata data la possibilità di svolgere sia il tirocinio in didattica che quello in marketing e comunicazione e oltre a lavorare con un team meraviglioso ho imparato moltissime cose utili, sono riuscita a superare la paura di parlare davanti a una classe e ho collaborato alla realizzazione di alcuni eventi. La Dante è riuscita a farmi capire ciò che voglio veramente per il mio futuro lavorativo ed è riuscita a tirare fuori la persona che sono veramente. Dopotutto ho fatto la scelta giusta.

SILVIA VENITUCCI

Università degli studi di Bergamo

Tramite l’università ho svolto presso l’istituto italiano Dante Alighieri il tirocinio in marketing e comunicazione.

E’ stata un’esperienza costruttiva e formativa, ho imparato tantissimo sia per quanto riguarda il marketing sia per quanto riguarda la comunicazione in ambito lavorativo.

Lavorare alla Dante è stato molto utile anche dal punto di vista organizzativo.

Inoltre, il team è fantastico, composto da persone che sono pronte ad aiutare e che diventano più che semplici colleghi.

Questo tirocinio mi ha dato la possibilità di conoscere persone magnifiche e di migliorare molte mie capacità.

Ringrazio tutte le persone che mi hanno affiancato in questo percorso; sono felice delle nuove conoscenze che ho fatto e delle nuove nozioni che ho acquisito.

GIULIA BONINI

Università degli Studi di Parma

Lavorare alla Dante è stata un’esperienza unica, ho imparato più cose di marketing durante questo tirocinio che in sei mesi di corso all’università. 

La Dante è una grande famiglia riesce a insegnarti il metodo giusto di lavorare attraverso un lavoro di team (FANTASTICO) ma allo stesso tempo riesce a far sembrare tutto un “non lavoro”.

Consiglio il tirocinio alla Dante a tutti coloro che non hanno esperienze lavorative perché qui si riesce ad imparare ricevendo feedback e non rimproveri, perché uno sbaglio non viene punito ma viene visto come punto di partenza per un finale migliore.

MILENA SANTORELLI

Università degli Studi di Salerno

Mark Twain scriveva “tra vent'anni non sarete delusi dalle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, e lasciate che il vento gonfi le vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.” Sulla scia del suo pensiero, nel gennaio del 2017 ho avuto il coraggio di togliere l’ancora dal mio bel paese in provincia di Napoli e lasciarla cadere a Innsbruck. Ho svolto un traineeship post laurea di 6 mesi presso la Dante Alighieri in didattica, marketing e comunicazione. La Dante è stata ed è per me una seconda casa, il suo team una seconda famiglia. Al di là degli obiettivi e traguardi raggiunti, questa è stata per me l’esperienza di vita più bella che abbia mai fatto. Sembra un paradosso, ma si arriva alla Dante e si finisce per essere la Dante. Oltre ad arricchire il mio curriculum, ho arricchito le mie conoscenze e i miei affetti. Ringrazio tutto il team, vi devo molto. Sempre nel mio cuore.

SOFIA CALIENDO

Università degli Studi di Salerno

Ho svolto il mio tirocinio alla Dante durante il corso di laurea magistrale, come stage curricolare. Durante i due mesi che ho trascorso presso l'istituto posso dire di non aver mai avuto nostalgia dell'Italia, poiché mi trovavo a tutti gli effetti in un ambiente italiano, con tutte le caratteristiche che come tale lo contraddistinguono: accoglienza, simpatia, allegria e grande cuore. Per quanto riguarda le attività svolte, il mio tirocinio rientrava nell'ambito marketing e comunicazione. Nello specifico mi sono occupata della creazione del nuovo sito web istituzionale, curandone sia la comunicazione visiva che parte del contenuto, e dello sviluppo di una linea di comunicazione per la presentazione dell'istituto ai suoi diversi target. Posso dire che, seppur breve, quest'esperienza mi ha dato molto sia a livello formativo che, soprattutto, umano. Porterò sempre con me il ricordo di questo periodo e delle persone che hanno contribuito a renderlo così speciale!

CHIARA RIGHETTI

Università degli Studi Internazionali di Roma (sede di Padova)

Ho svolto il mio tirocinio alla Dante nell’autunno del 2016. Fin dal primo giorno sono stata coinvolta in tutte le attività della Dante e tutto lo staff mi ha fatto sentire parte del team. Durante il mio tirocinio mi sono occupata principalmente di comunicazione e marketing e ho collaborato all’organizzazione di diversi eventi culturali come il Festival del Cinema Italiano o l’evento di promozione della mia Regione, la Basilicata. Un altro aspetto molto importante del mio stage ha riguardato la didattica, altra mia grande passione. Il mio tirocinio alla Dante è stata davvero un’esperienza a 360° che mi ha dato la possibilità di scoprire il Tirolo e far conoscere meglio il nostro Bel Paese.

SONIA LOGIURATO

Fondazione Eni Enrico Mattei

Ho collaborato con la Dante Alighieri come tirocinante per tre mesi e fin da subito ho trovato un ambiente molto familiare e professionale allo stesso tempo.

E’ stata un’esperienza molto positiva e formativa, è stato utile soprattutto perché mi sono occupata di diversi aspetti e non mi sono fossilizzata solo su un ambito: assistentato alle lezioni di italiano, aiuto segreteria, attività di comunicazione e organizzazione di eventi. In particolare ho collaborato per l’organizzazione del Festival del Cinema italiano, un’ottima occasione di divulgazione della cultura italiana all’estero.

Si è trattato della mia prima esperienza di “lavoro”, ma grazie soprattutto alle persone dello staff le mie piccole paure iniziali sono svanite e posso dire di aver trascorso tre mesi fantastici, in una città e con delle persone che porterò sempre con me.

SUSANNA QUADRAROLI

Università degli Studi di Bergamo

La Dante Alighieri di Innsbruck è un piccolo pezzo d’Italia nel cuore del Tirolo. Il mio tirocinio è stata l’occasione per affacciarmi sul mondo del lavoro nel miglior modo possibile. Non mi sono solo occupata di marketing: ho avuto modo di sperimentare anche altri ambiti lavorativi, imparando molti “trucchi” del mestiere. Alla Dante si entra a far parte di una grande famiglia e si lavora sodo per raggiungere tutti gli obiettivi posti. La Dante Alighieri è un’associazione rinomata in tutto il mondo e la sede di Innsbruck rappresenta il nostro Bel Paese nel migliore dei modi qui, nel cuore delle Alpi!

LAURA MACCHIONI

L’Istituto Dante Alighieri di Innsbruck mi ha concesso di entrare nel mondo del lavoro dalla porta principale. Con sede nel cuore di Innsbruck, il centro di cultura italiana offre corsi di italiano senza distinguo d'età, organizza eventi in collaborazione con il Comune e con gli enti pubblici di Innsbruck, degustazioni di prodotti tipici italiani e progetti di vacanza studio in Italia e nel mondo. Il mio periodo da stagista/tirocinante alla "Dante" è durato un paio di mesi tra l'Ottobre ed il Dicembre 2014. Ho svolto prettamente attività di promozione, marketing e comunicazione. Nello specifico ho contribuito ad organizzare il concerto "Italia in Musica" partecipandone attivamente e mi sono occupato di migliorare il sito web della Società e dei corsi di vacanza studio ad Orvieto.

OSCAR SCANDELLA

Università degli Studi di Bergamo

Sono arrivata alla Dante nel febbraio scorso nell'ambito di un progetto più ampio di formazione. Sono stata accolta in un ambiente assolutamente familiare, da persone gentili e preparate che hanno annullato sin da subito ogni prevedibile ansia o timore. Ho preso parte a diverse iniziative di progettazione di eventi, avendo l'occasione anche di presentare la mia regione e le caratteristiche che la rendono una appetibile meta turistica. Ho anche contribuito all'organizzazione di varie attività tecniche, trovando tutto di estremo interesse. Al rientro in Italia porterò con me un ricco bagaglio di esperienze pratiche ed incontri umani e un bellissimo ricordo di questa piccola porzione di Italia in Austria che mi ha regalato mesi istruttivi, piacevoli e divertenti.

PAOLA CIRIGLIANO

Fondazione Enrico Mattei

Grazie al programma Erasmus ho avuto la possibilità di svolgere un mio tirocinio nell’ambito della formazione didattica, campo verso cui ho da sempre nutrito grande interesse. Collaboro attualmente con l`istituto di lingua e cultura italiana Dante Alighieri, istituzione che garantisce la promozione della lingua e della cultura italiana e che ad oggi, dopo solo un mese di tirocinio, mi ha offerto moltissime opportunità concrete da sfruttare al meglio per la mia crescita personale. Anche la professionalità del team con cui lavoro ma soprattutto la cordialità dei colleghi contribuiscono a rendere quest’esperienza ancora più unica! Inoltre, c’è da dire che la vita ad Innsbruck è molto interessante, dal momento che la città offre eventi di ogni genere ed è popolata da tantissimi giovani studenti. Insomma, qui non si ha mai tempo di annoiarsi!

MARIALUISA BROSO

Università della Calabria

Please reload

Kontakt

© Copyright  2017 Società Dante Alighieri 
All rights reserved.
Proudly created with Wix.com

Tel: 0 512 580655

E-Mail: info@dante-innsbruck.at

Adresse

Leopoldstraße 4 - 6020
Innsbruck AT